Chirurgia estetica: informazioni sul lifting al seno

Pubblicato il da julie

Il seno è una delle parti del corpo della donna, più facilmente associabile con il concetto di femminilità; perciò un seno pieno e sodo è indice di salute, giovinezza e di forte attrazione sessuale. La pelle, con il procedere dell'età, per motivi di riduzione dell'elasticità e tonicità dei tessuti, si rilassa; e viene a mancare, in maniera più o meno marcata, la funzione di sostegno del seno. Si parla, allora, di ptosi mammaria, che può essere motivo di disagio per una donna. Questo inconveniente può verificarsi anche in giovani donne, per svariati motivi: come l'eccessivo perdita di peso, la gravidanza e l'allattamento.

Il lifting al seno: come procedere.

La mastopessi è la procedura chirurgica estetica, in grado di sollevare, rassodare il seno molle, ceduto e rilassato. Può essere realizzata con o senza l'inserimento di protesi mammarie, fatto che dipende dal tipo di tessuto e dalle esigenze della paziente.

Il lifting al seno può essere eseguito anche per altri motivi; nel caso in cui il volume naturale del seno è soddisfacente ma si desideri un rimodellamento della forma del seno.

Durante la visita preliminare, il chirurgo valuterà la forma, il volume e il tipo di pelle del seno; studierà il suo nuovo riposizionamento e programmerà le cicatrici che verranno effettuate, oltre che tenere conto dei desideri della paziente.

Prima e dopo l'intervento.

L'intervento, in genere eseguito in anestesia locale, consiste nell'asportazione della pelle in eccesso seguendo un preciso schema; nello spostamento dell'areola dei capezzoli, nella posizione precedentemente programmata; e nella sutura conclusiva per piani dei lembi.

Le cicatrici sono presenti: nella piega mammaria, tra la piega mammaria e l'areola e attorno a essa; e normalmente risultano sottili, soddisfacendo la paziente (sbiadiscono nel tempo). Qualora però, non fossero gradite, il problema può essere risolto mediante un "peeling laser" da eseguire dopo un certo tempo, dall'avvenuta operazione.

Dopo l'intervento si dovrà seguire una precisa dieta alimentare, assumere farmaci per evitare qualsiasi tipo di conseguenza post-operatoria e fare soprattutto riposo, all'incirca per due settimane; evitando bruschi movimenti delle braccia e sollevamento di carichi pesanti.

Il risultato finale è di presentare un seno, rassodato, sollevato e con un posizionamento "naturale" dei capezzoli e dell'areola.

Generalmente questo effetto è durevole nel tempo, ma occorre tenere a mente che, importanti aumenti di peso corporeo e nuove gravidanze, potrebbero nuovamente modificare la forma del seno.

bikini blu
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post