L’Amnesia globale transitoria

Pubblicato il da julie

                                                                                                Julie

 

 

 

507745941_369b0fe2d7.jpgL'amnesia globale transitoria ( TGA) è una forma di disturbo della memoria che colpisce gli individui, compresi tra i 40 e i 60 anni di età, dura alcune ore e poi si risolve. Durante la fase diamnesia, l'individuo appare agitato e disorientato e pone sempre le stesse domande, perché ne dimentica la risposta.

La persona in stato confusionale, non riesce  a tenere memorizzato nulla, a questo vuoto di memoria si associano pure, gli eventi del recente passato, mentre conserva la memoria biografica, con il ricordo del proprio nome e di altre generalità riguardanti la sua persona.

Dopo poche ore, in genere, il problema si risolve, ma al paziente di questo evento, non gli resta alcuna traccia di ricordo.

Il meccanismo che determina questa situazione non è ancora ben accertato, ma alcuni studi recenti della Università di Mannheim hanno dimostrato che, in questo tipo di amnesia, si verificherebbero delle alterazioni di segnale dell'ippocampo, la struttura cerebrale, situata nel lobo temporale e che svolge una azione importante nella memoria a lungo termine.

Un'altra causa, che viene ipotizzata, sarebbe legata a fattori di rischio vascolari o a fenomeni di carattere biologico legati all'emicrania, anche se, risulta sempre, maggiormente confermata al prima ipotesi.

Esistono varie tecniche diagnostiche che il medico consiglia di effettuare al paziente che ha subito questa forma di amnesia.

Gli esami  più tradizionali si riferiscono al Doppler e all'elettroencefalogramma mentre un esame più specifico è quello determinaton dalla risonanza magnetica a diffusuione ( RM di diffusione), un eccellente metodo per visualizzare aree di sofferenza cellulare su base ischemica acuta.

Infatti la RM di diffusione mette in risalto i movimenti Browniani di translazione delle molecole di acqua su piccole distanze e, nell'ictus acuto accade proprio tale diffusibilità dell'acqua, che risulta ridotta per cause diverse, come lo spostamento di acqua dal compartimento extra- a quello intra-cellulare per alterazione della pompa Na+/K+ della membrana.

Con tag Malattie

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

I 01/23/2012 10:39

Sempre molto precisa e dettagliata...

julie 01/23/2012 12:17



Grazie, sempre gentile



Rosario 01/23/2012 10:20

Molto interessante l'argomento. :D

julie 01/23/2012 10:27



Grazie. 



Monica C. 01/22/2012 23:09

terribile... potrebbe sembrare un incubo!