Windows 8. Quale sarà il suo futuro?

Pubblicato il da julie

Il Microsoft Windows è un sistema operativo multitasking, cioè può eseguire più programmi (o meglio processi) alla volta. Il sistema Windows 8 sarà il sistema operativo dell'ultima generazione e la sua uscita viene indicata tra più di un anno con promesse molto buone. Evidenziamone alcune, le più significative e innovative.

Molte sono le funzionalità introdotte, la prima su tutte è sicuramente la possibilità di creare un account on-line, con il quale è possibile salvare impostazioni, come lo sfondo del proprio deskstop, i programmi e persino i dati personali. Così facendo si potrà avere i propri dati e impostazioni su qualsiasi PC avente

"Windows 8" come sistema operativo. Le prestazioni sono notevolmente migliorate soprattutto la velocità e l'installazione dei driver, cosa poco curata nella precedente versione.

Il noto Task Manager, programma di diagnosi per avere sotto controllo lo stato del PC, è stato migliorato e semplificato. Anche l'utente meno esperto avrà sotto controllo i propri programmi in esecuzione con relativi dettagli, così da poterli disattivare nel caso di malfunzionamenti o di eccessivo consumo di risorse.

Un ulteriore elemento innovativo sarà posto dalla Microsoft sul rispetto della riservatezza, la tanto discussa privacy. Le applicazioni web potranno individuare la posizione di un utente e accedere alla webcam, ma solo l'utente potrà decidere se escludere qualcuno, o qualcosa dall'accesso ai propri dati.

Ma la chiave del successo sulla quale punta la casa produttrice è rappresentata dalla possibilità di poter godere degli effetti 3D anche su piccoli schermi e sulla possibilità di visualizzare colori più belli.

Ovviamente alla futura uscita di Windows 8 per aggiudicarsi il primato nel campo dei sistemi operativi, non poteva mancare la risposta della casa Apple con la prossima distribuzione del sistema operativo MacOS x Lion. Questo sistema innanzitutto, si avvia velocemente in soli 10 secondi, caratteristica da non sottovalutare, specie per i portatili dove l'accensione e la chiusura avviene più frequentemente. La nota casa si vuole avvicinare all'idea degli "smartphone" utilizzando per i programmi lo schermo scorrevole, zoom dinamico e funzioni multitouch. Si potrà perciò passare da una applicazione a schermo intero a un'altra semplicemente con un tocco, che le farà scorrere lateralmente; attivando il processo resume, prima di spegnere, alla successiva accensione le applicazioni si ritroveranno già aperte e pronte per proseguire il lavoro.

Nel prossimo futuro, saranno gli utenti a decidere quale sarà il più efficiente dei due sistemi.

Windows 7 + MacBook
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post