Parte 5 : Gli Sciroppi

Pubblicato il da julie

 

                                                                                                Julie.

 

6209285083_d63776f302.jpg

 

Gli sciroppi rappresentano la forma più gradevole per somministrare i rimedi ai bambini.

Essi vengono ottenuti aggiungendo all'infusione o alla decozione fino al70% di zucchero.

Si può prendere come punto di riferimento che 500 ml di infuso o decotto si possono aggiungere 500 grammi di miele o di zucchero non raffinato.

Per quanto riguarda le dosi se ne possono somministrare dai 5-10 ml per tre volte al giorno.

Il procedimento per la preparazione dello sciroppo base consiste nello scaldare 500 ml di infuso standard o di decotto in una pentola.

Aggiungere 500 grammi di miele o di zucchero non raffinato e mescolare fino a che il composto non diventi uniforme con lo scioglimento completo dello zucchero.

Lasciare raffreddare la miscela e versarla in una bottiglia di vetro scuro reperibile anche in farmacia.

Sigillare con tappo di sughero; è buona norma usare questo tipo di tappo in quanto gli sciroppi spesso fermentano e le bottiglie chiuse ermeticamente potrebbero scoppiare.

Il miele può diventare un dolcificante ottimale specie nella preparazione di sciroppi per calmare la tosse.

 

 

 

Preparazione di uno sciroppo per la tosse.

 

 

  • Prepara uno sciroppo facendo bollire 40 grammi di radice di altea in un litro di acqua per una quindicina di minuti.
  • Filtra, aggiungi un chilo e mezzo di zucchero e rimetti al fuoco, portando a bollore; abbassa la fiamma e fai sobbollire per 2 minuti prima di spegnere e imbottigliare.
  • Puoi assumerla da 2-4 cucchiai da tavola al giorno

 

Foto Flickr di veganheathen

Con tag Rimedi

Commenta il post

Tiziana 06/14/2012 09:33

Non pensavo fosse così semplice, grazie del consiglio.

julie 06/14/2012 21:57



chiaramente è la preparazione base...poi ci sono sciroppi più coplicati a fare...



Mara 06/07/2012 02:42

Ottimo ...grazie per le info

julie 06/09/2012 00:37



Grazie a te Mara, è un piacere!



Rosario 06/06/2012 08:42

grazie mille. :D

julie 06/06/2012 08:52







Laura 06/05/2012 08:54

Julie, io adoro l'erboristeria, ho iniziato ad avvicinarmi che avevo 15 anni, pensa... grazie a una pranoterapeuta che ha curato un problema di mio padre. Non ci riusciva neppure la medicina
ufficiale. :D
Quando sono rimasta incinta, rischiavo di perdere le bimbe e mi hanno imbottito con vari cocktail di farmaci che mi han provocato gravi problemi (poi risolti, ma se non fosse stato per l'istinto
avrei avvelenato le mie piccole), da quel momento ho detto basta alla chimica. Se non è strettamente necessario la evito come la peste :-)

julie 06/05/2012 23:52



ma infatti si capisce che usi spesso prodotti naturali e con te sono una prova  che funzionano



Laura 06/04/2012 21:45

Ammetto spudoratamente che per la tosse in casa usiamo il Grintuss (dell'Aboca); le mie piccole soffrivano di bronchiti così la pediatra, per farmi contenta (non volevo farmaci "chimici"), ci ha
fatto provare questo sciroppo. Ci credi che non hanno più avuto niente? :D

julie 06/04/2012 22:08



ci credo. Comunque vedo che anche tu sei un'esperta di prodotti naturali!