l'arte della decorazione e ricostruzione unghie

Pubblicato il da julie

La decorazione delle unghie ha origini antichissime ma solo nel Novecento, l'influenza della cultura che richiede l'attenzione per il dettaglio e la valorizzazione della donna determinano il diffondersi di nuove tecniche.

La decorazione delle unghie è un'arte antica proveniente dagli egizi e dai cinesi, i quali usavano smalti e lacche per indicare l'appartenenza a una determinata classe sociale.

Le donne dell'Egitto di rango superiore usavano sfumature di rosso sulla parte superiore dell'unghia mentre ai ranghi inferiori erano consentiti solo i colori tenui.

I cinesi adoperavano lacche a base di gomma arabica, gomma naturale usata ancora oggi per modificare il grado di viscosità di un fluido, albume d'uovo, gelatina e c‘era d‘api oppure utilizzavano un composto di purè di rose, orchidea e “impatiens” petali combinata con allume. Questa miscela attraverso una trasformazione chimica lasciava un colore che passava dal rosa al rosso.

Nei tempi moderni, nel corso del Novecento, con la produzione degli smalti dalle svariate tonalità di colore, la decorazione delle unghie diventa un trattamento di bellezza a prezzi accessibili per tutti. Si passa così dal rosso fuoco degli anni Cinquanta ai toni delicati degli anni Sessanta con la “french manicure“, alle lunghissime unghie spesso finte degli anni Settanta fino agli smalti dai colori decisi, fosforescenti e vivaci degli anni Ottanta.

Nel frattempo negli Stati Uniti si diffondono nuove tecniche, le resine acriliche e il gel, nasce così la ricostruzione dell'unghia.

Le resine acriliche sono composte da un materiale termoplastico e malleabile che attivato dal calore umano determinano un indurimento naturale sull'unghia.

I gel sono costituiti da speciali polimeri che sottoposti ai raggi U.V. di una particolare lampada subiscono solidificazione e l’unghia così ricostruita possono venire applicate particolari “tip“, lamine sottili che fissate al gel ne determinano l'allungamento.

In entrambi le tecniche la superficie dell'unghia risulta liscia ed uniforme così da passare alla fase finale della decorazione affidata alla bravura e manualità dell'estetista che la trasformerà con l'aggiunta di disegni, polveri lucenti e cristalli di Swarovski.

Esistono in commercio per chi vuole far da sé, kit utili per incominciare e decorazioni adesive per sbizzarrire la fantasia.

Woman showing ringsChe unghie!!

Con tag Cura del corpo

Commenta il post

monica c. 01/28/2012 21:49

questo mi serve da esempio... io le mangio!

julie 01/29/2012 01:05



io non le mangio ma essendo unghie non molto resistenti, ottengo il medesimo risultato...le ho sempre corte!