Olio di mandorla: come utilizzarlo?

Pubblicato il da julie

 

L'olio di mandorle dolci è estratto, tramite spremitura a freddo, dal frutto del mandorlo. È il più conosciuto e usato in cosmesi per le sue proprietà emollienti, addolcenti, nutrienti e lenitive per l'epidermide degli adulti, ma anche per quella delicata dei bambini e dei neonati.

                                Olio di mandorla: come utilizzarlo?

Quali sono le sue proprietà?

L'olio di mandorle è uno degli oli con la più alta percentuale di acidi grassi insaturi e polinsaturi, dotati entrambi di proprietà eudermiche.
Dal punto di vista organolettico si presenta: limpido, di colore giallo chiaro e con un aroma dolce e delicato.
Già nell'antichità veniva usato per le cure di bellezza e per accelerare la guarigione delle ferite.
L'olio risulta ottimo per trattare la pelle secca, fragile e sensibile; ed è per questo che si rivela prezioso per contrastare l'invecchiamento cutaneo e favorirne il suo rinnovamento.
È resistente agli agenti atmosferici ed è ricco di vitamina (A ed E) e del gruppo B, proteine, glucidi e sali minerali.

Utilizzazioni in cosmesi

L'olio di mandorle dolci trova diverse applicazioni per la pelle, il viso, i capelli e le labbra. Per l'uso sulla pelle, viene adoperato nella prevenzione delle smagliature; soprattutto durante la gravidanza. In questo caso l'olio viene applicato quotidianamente mediante massaggi circolari sull'addome, sul seno, sui fianchi e le cosce, in modo da permetterne la penetrazione e l'idratazione a fondo dell'epidermide.
Per la sua azione emolliente risulta efficace nell'attenuare il prurito in caso di morbillo, varicella e nell' eczema.
L'uso dell'olio di mandorla per il viso è molto valido per eliminare tutte le impurità che si depositano giornalmente sulla pelle e di agire come detergente, nel togliere il trucco più ostinato dagli occhi.
Solamente nel caso di pelle grassa o in presenza di acne, l'uso deve essere ridotto, perché potrebbe provocare l'insorgere degli inestetici punti neri.
L'applicazione dell'olio di mandorla sui capelli, trova il suo utilizzo nel caso di capelli molto secchi, crespi, sfibrati dal sole e dalla salsedine. Si possono a riguardo, fare degli impacchi, lasciando l'olio di mandorla sui capelli tra i 20 e i 30 minuti; dopo il risciacquo, i capelli risulteranno al tatto, morbidi e lucenti.
L'olio di mandorla è anche molto utile durante l'inverno, per le labbra, perché funziona da barriera contro gli agenti atmosferici che tendono a renderle secche.
In Aromaterapia, viene usato nei massaggi, come ottimo veicolante per gli oli essenziali.

 

Con tag Cura del corpo

Commenta il post